COM'È CON KASZKAŁU "SOUL"!

La lavorazione del latte bulgaro non è solo il famoso yogurt, sono anche ottimi formaggi, nella cui produzione gli altopiani polacchi si sono specializzati da secoli. Non tutti, chi il tour condurrà al rifugio del pastore di montagna, osa provare "la folla”, questo è bryndza, che viene conservato in una borsa di pelle con i capelli all'interno durante la fermentazione, tutti, invece, sono contentissimi delle crocchette fatte qui.
Preparare il kashkaval non è facile. Questo formaggio richiede particolari condizioni di stagionatura, che dovrebbe essere fatto in grotte ariose con una temperatura di 5-8 ° C. Dopo che il latte è stato riscaldato e concentrato, il siero viene scolato e la massa viene impastata con le mani, e poi lo mette in stampi circolari di legno. Per una forma di formaggio da 8 kg, ti servirà 50 E latte di pecora o 100 E latte di mucca.
I coltivatori esperti lo sanno, quello di respirare nell'anima, Il pascolo delle pecore dovrebbe seguire regole speciali; al mattino le pecore dovrebbero mangiare il trifoglio bianco, a mezzogiorno - erba con aggiunta di tarassaco secco e ginestra, e nel pomeriggio dovrebbe pascolare in posti, dove crescono le erbe profumate, come per esempio. timo. Ma chi sta seguendo queste regole oggi?? Chi vuole inseguire le pecore di sala in sala?? Quindi non esiste un moderno kashkaval, come sostengono i bulgari all'antica, l'"anima di cui ha bisogno".”. bene, forse è di nuovo la nostra barbara mancanza di stile del nord, ma siamo mezzi duri, il formaggio grasso era davvero ottimo really. Soprattutto come aggiunta al vino rosso.
Nelle case bulgare viene spesso servita la kasha fritta. È un piatto per la cena molto popolare. Affettato spesso 1 cm il formaggio viene immerso un attimo in acqua tiepida, e poi passare nella farina e nell'uovo sbattuto. Si frigge poi in olio bollente, ricordando, in modo che il fuoco non sia troppo duro, perché il formaggio non può bruciare, e dentro, deve essere completamente sciolto sotto la crosta al forno, una massa solida. “Pane Kashkaval” va sempre servito su piatti preriscaldati, che il formaggio fuso non si stacchi.
Tuttavia, yogurt e formaggio erano i migliori per noi nel ristorante “Koszarata” a Golden Sands. Lo scenario di questo posto, al quale si va lungo uno stretto sentiero nel bosco illuminato da lanterne nascoste negli alveari di vimini, passando per la fattoria con le pecore che fanno il broncio, ha sempre ispirato la nostra immaginazione. Un fuoco che arde nel grande camino al centro della sala principale, panche ricoperte di pelli di pecora e la musica dei campanelli dei pastori suonati dalla mano delle cameriere, creare un'atmosfera affascinante di questo posto. Qui è dove abbiamo bevuto per la prima volta ,,ajran ”- una grande bevanda dissetante a base di yogurt e acqua gassata, e qui si è formata la nostra profonda convinzione, che la Bulgaria è, nel senso pieno del termine, un paese dove scorre il latte e famoso per i suoi buoni cani da pastore. Nella canzone popolare si dice: ,,L'estate è grandine o neve d'inverno? E non grandine d'estate, e niente neve invernale. È Jankuła-pastuch, Jankuła-pastore con nove armenti, con nove armenti di novecento…” Oggi una tale visione è possibile su liwada” Borowiec, Pamporowa, le piste di Rila, Pirinu, Stara Planina…