GERGIOWDEN - LA FESTA DELLA PRIMAVERA E DEI PASTORI

A fine aprile l'erba degli alpeggi è già così rigogliosa, che puoi andare lì con le pecore. Tuttavia, in linea con la tradizione consacrata dal tempo, la stagione delle pecore inizia ufficialmente il giorno di S.. George - il cosiddetto. Gergiowden, cadendo secondo il calendario valido qui 6 Maggio. Per questo paese, dove la pastorizia è sempre stata la base dell'esistenza, "Gergiowden” è stata una vacanza estremamente importante.
Una volta, prima che la Bulgaria diventasse nota e vicina a noi, quando la stavamo ancora guardando attraverso gli occhi dei partecipanti di due settimane, viaggio turistico, ci è capitato di assistere all'esibizione di un gruppo folk. Con forte, entrarono in scena uomini con bastoni da pastore in mano, ragazze con quelli di rame corsero dentro, secchi decorati con fiori, i ragazzi hanno appeso altalene di corda. Ovviamente, la scena è stata accuratamente integrata nella bella scena, arrangiamento di danza e completato da un affascinante ambiente musicale. Abbiamo guardato con interesse le azioni della squadra, ma a parte gli interessanti effetti coreografici, non abbiamo potuto leggere nulla di questo film di genere. Solo più tardi, molto tardi, quando la nostra "avventura con la Bulgaria” non erano più mesi, ma anni, abbiamo scoperto, che era un rito stilizzato per l'apertura solenne della stagione dei pastori e che questa tradizione è ancora viva. E oggi, 6 A maggio le porte delle case sono decorate con rami di faggio e biancospino, e gli abitanti del villaggio di notte si divertono ai comuni falò nelle radure dei boschi e si godono la cena.
Il piatto consueto di questa festa è, ovviamente, il primo agnello arrosto di quest'anno. Secondo la vecchia usanza, dovrebbe essere nutrito prima di uccidere con la crusca, sale ed erba. Questo per garantire un buon raccolto in campo, nel cortile e nei pascoli. Durante la festa serale accanto al fuoco, dovevi dondolarti su un'altalena di quercia o faggio, per garantire la tua salute tutto l'anno. Anche le mani e i piedi dell'ortica giovane venivano tagliati per questo scopo. Quel giorno dovevi anche controllare il tuo peso e mettere alla prova la tua forza lanciando pietre. Le ossa di agnello avanzate dalla festa dovevano essere sepolte nel formicaio, che le pecore si moltiplichino presto e che siano tante so, che formiche.
La tradizione richiede anche particolari rituali per la mungitura delle pecore. In montagna "mandras”-lei adorna le capanne’ vivai con ghirlande di fiori di campo, e dopo che le pecore sono state munte, appendono le ghirlande intorno al collo dell'ariete. In alcuni posti (tyrnowskie, szumenskie) mentre è fatto di foglie di faggio, mazzi di gerani selvatici e fiori bianchi di bosco, con cui si decora l'orecchio di un calderone destinato alla mungitura delle pecore. Queste piante non sono selezionate a caso. Ognuno di loro ha un compito definito dalla tradizione. Le foglie di faggio assicurano una mungitura abbondante, fiori di bosco - latte e formaggio di alta qualità, e geranio - qui chiamato "zdrawec” - proteggere le mandrie dalle malattie.
Forse, grandi effetti, che la Bulgaria realizza nel campo dell'allevamento, sono dovute alle condizioni geografiche specifiche di quel paese. Noi, invece, preferiamo credere, che tutti i riti complicati lo fanno, che vengono eseguite nella mandra balcanica in primavera”.