tacchino

Il modo più popolare di conservare le verdure per l'inverno è fare "turshi"”, cioè sottaceti. Le verdure per turshiya possono essere crude, al vapore o tostato. Di solito vengono acidificati in botti, ma puoi preparare anche piccole porzioni di turschia in vasetto. Le verdure vengono versate con una soluzione di acqua e sale o sale e aceto di vino, mettendo le foglie di vite tra i singoli strati. La turszija può essere composta da un tipo di verdura o verdure miste. Così abbiamo mangiato turshiya di peperoni arrostiti, con carote e cavolfiore, e anche l'aglio stesso, che in questa forma è perfetto e privo di odori sgradevoli.
La nostra amica, la signora Wioletta Deczewa, in quale guest house abbiamo imparato molti segreti della cucina bulgara, questa è la ricetta che ha dato per la preparazione dei turshi misti: 20 kg di verdure varie (Pepe, pomodori verdi, carota, venditore, cavolfiori, ecc.) pulire e disporre in una botte a strati, che dovrebbe essere messo con foglie di vite scottate con acqua bollente. Adagiateci sopra una ghirlanda di rametti d'uva e versateci il sottaceto 1,5 kg soli, 20 E acqua e 4 aceto di vino wine. Pressa con croce di legno e pietra. Dopo 2 giorni, versare il succo della botte in un altro recipiente e versarlo nuovamente sulle verdure. Ripeti questo passaggio, fino a quando il sottaceto è pronto.
Il cavolo viene preparato in modo simile per l'inverno, che è sempre quasi acido in Bulgaria, teste intere. A questo scopo vengono selezionate teste di cavolo di media grandezza. Dopo aver pulito le foglie superiori e scavato le cavità, vengono tagliate trasversalmente, ad una profondità di ca. 5 cm. Il cavolo così preparato viene messo ben stretto in una botte, coprendolo con una ghirlanda di foglie di vite e premendolo contro di esso con una croce di legno appesantita da una pietra. Le lagune sono fatte di acqua e sale nella stessa proporzione del turshiya mixed misto. Dopo una settimana, è necessario scolare il succo dalla botte e versarlo nuovamente con il cavolo. Attività tu, che significa "pretakane” dovrebbe essere ripetuto 3, 4 volte a settimana fino ad ora, fino al completamento del processo di fermentazione.
Qualche sera d'inverno, quando ci deliziavamo con il gusto squisito del cavolo ripieno in foglie di vite e annoiavamo la signora Wioletta con domande - da dove venivano queste foglie in questo momento?, la padrona di casa ci ha mostrato alcuni vasetti di turschia dall'aspetto poco appariscente, che permette di preparare tali specialità anche in tempo, quando la neve copre i vigneti. Ovviamente abbiamo chiesto subito la ricetta e ora lo sappiamo, che foglie di vite giovani e fresche (più o meno 3 kg) dovrebbero essere disposti a forma di piccoli fasci, e poi immergere per un attimo in una marinata bollente a base di 0,5 E aceto di vino e un cucchiaino di sale. I fagottini sono posti nei barattoli, spolverizzandoli con la menta, e poi si versa sopra con un po' di liquido raffreddato.