Manipolazione della polpa di frutta

Manipolazione della polpa di frutta

Finora abbiamo parlato della frutta e del succo che se ne ricava, trattandoli come il prodotto finale. Succo pronto, imbottigliato e pastorizzato, può essere utilizzato o conservato immediatamente. Ma perché questo libro non riguarda solo la produzione di succhi, presenteremo ora le prossime fasi di lavoro legate alla produzione del vino.

Per questo, dobbiamo tornare un po' indietro e iniziare da lì, dove il frutto è stato schiacciato. Nella produzione del vino, la gestione della polpa di frutta macinata prima della spremitura è leggermente diversa rispetto alla produzione dei succhi. Di solito tutti i frutti, che sono di colore chiaro, come l'uva bianca, mele e pere – per citare solo le più importanti – subito dopo la macinatura, viene premuto o premuto immediatamente. In questo modo non si preservano solo colore e freschezza, ma si prevengono anche le malattie, che può attaccare la polpa in aria molto rapidamente. D'altra parte, i frutti di colore scuro richiedono un trattamento diverso, in modo che possano trasformarsi in un vino dal colore intenso. In primo luogo va menzionato il vino da uve scure dark, così come dalle fragole, malin, mora, uva spina rossa, bacche nere e biancospino. Dopo che la frutta è stata macinata, la polpa va messa da parte per un po', che la tintura contenuta nelle loro pelli era lisciviata.

Di solito due giorni sono sufficienti per questo. Per prevenire contaminazioni e contaminazioni, a questo punto mettete la pentola con la polpa in un luogo fresco e copritela bene. In questo modo si protegge dalle mosche con un aceto, che diffonde pericolosi batteri acetici.

La fermentazione del succo o della polpa inizia circa dopo 24-36 ore.

Se il succo della polpa viene spremuto prima dell'inizio della fermentazione, come uva spina e ribes, c'è un'altra cosa da tenere in considerazione. Lo sappiamo dalle regole per fare le gelatine, quali specie sono forti?, e che scarse proprietà gelificanti. Il ribes contiene una quantità sufficiente di pectina, in modo che si formi la gelatina, quindi, è molto difficile spremere il succo dalla polpa di ribes. Pertanto, a questa polpa viene aggiunto un preparato enzimatico, che la diluisce finora in poche ore, che può essere accuratamente spremuto. Puoi acquistare un agente antigelificante in qualsiasi farmacia. Un altro vantaggio dell'antigel è questo, che, sotto la sua influenza, il vino si chiarifica più facilmente in seguito.

Prima di procedere con la corretta preparazione del vino è opportuno effettuare un'attenta analisi del succo ottenuto dal frutto.