Ottenere il succo caldo, al vapore

Ottenere il succo caldo, al vapore

Questo è il metodo più semplice per fare il succo di frutta. Devi versare acqua in una pentola grande alta quanto un dito e metterci la seconda su due piccole strisce di legno, vaso più piccolo. Poi si mette un pezzo di lino o un panno di cotone sui bordi della pentola grande e si posa sopra la frutta. Quindi coprire la pentola con un coperchio adatto. Lega le estremità sporgenti del panno sopra il coperchio in alto. Scaldare la pentola – a seconda del tipo di frutta -30-60 minuti. Il vapore acqueo risultante provoca la rottura delle cellule del frutto e il succo scorre attraverso il panno in un vaso più piccolo.

Lo spremiagrumi funziona allo stesso modo. Non è caro, così, se qualcuno farà i succhi più spesso, dovrebbe prendere uno spremiagrumi.

Utilizzando il metodo per ottenere il succo "caldo", non si può evitare: a causa dell'alta temperatura, il succo assume il sapore di frutta bollita. Il succo di mela poi sa di mousse di mele! Inoltre, perde preziose vitamine, e la condensa che gocciola lo diluisce. In pratica, Non consiglierei il succo al vapore per fare il vino?. Questo metodo distrugge la maggior parte dei batteri naturali; i processi di fermentazione si sviluppano molto lentamente, di conseguenza, il succo fermenta più lentamente e forma meno alcol rispetto al succo ottenuto a freddo.

Se a qualcuno non dispiace il mutato gusto del succo e chi intende solo conservarlo, può usare il metodo di spremitura a vapore. Qualche altro consiglio qui sotto, riguardo a questo metodo.

Per una maggiore efficienza, aggiungere lo zucchero alla frutta. A seconda di questo, se sono più o meno dolci, si cosparge la frutta con un'opportuna quantità di zucchero e si lascia riposare per qualche ora. La frutta con un contenuto di zucchero inferiore o con un contenuto di acido elevato dovrebbe essere addolcita di più; per esempio su 1 vanno aggiunti kg di ribes 150 g di zucchero, sopra 1 kg di mirtilli – 100 g di zucchero, sopra 1 kg di mele – 50 g e na 1 kg di fragole – 30 g di zucchero. L'aggiunta di zucchero, ovviamente, dipende dalla destinazione d'uso del succo. Se vuoi fare un succo che sia adatto per essere bevuto direttamente, dovresti addolcirlo di meno. Per preparare lo sciroppo (che non

continueremo il nostro lavoro) devi contare dieci volte tanto zucchero. Dati più precisi, per quanto riguarda l'aggiunta di acqua e zucchero, nella sezione ricette. Il succo destinato alla produzione del vino deve essere addolcito in modo molto preciso. È quindi necessario misurare il contenuto zuccherino del succo e determinare il peso appropriato del mosto. Maggiori dettagli su questo argomento possono essere trovati nell'articolo "Determinazione del peso del mosto".

Il succo ottenuto riscaldando la frutta mediante cottura a vapore viene versato caldo nelle bottiglie senza ulteriori trattamenti. Le bottiglie devono essere lavate in acqua calda e sciacquate prima con acqua bollente. La pulizia deve essere rigorosamente osservata. Se possibile, è una buona idea utilizzare solo panni nuovi e spazzole per la pulizia. Se tutte queste regole vengono seguite, non c'è bisogno di ulteriore sterilizzazione del succo.

I succhi hanno un aroma particolarmente bello, se metti il ​​vino nello spremiagrumi invece dell'acqua, per frutti bianchi brillanti, e per frutta dai colori forti strong – rosso.

Le bottiglie chiuse con tappi di gomma possono essere riempite fino all'orlo, mentre nelle bottiglie con sughero naturale è necessario lasciare uno spazio libero nel collo sopra il livello del succo, dello spessore di circa due dita.